AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità MappaMappa del sitoContattiContattiProgetto SeOLProgetto SISC

Tutti gli elementi

Radice del Portale

23/12/2019

ConcorsoAvvocato

AVVISO PUBBLICO CONFERIMENTO INCARICO AVVOCATO

COMUNE DI BELPASSO


Città Metropolitana di Catania




AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO AI SENSI DELL'ART. 110 , COMMA 1, DEL D. LGS N° 267/00, PER LA COPERTURA DI 1 POSTO DI ESPERTO AVVOCATO CAT. D POS ECON D1, A 18 ORE SETTIMANALI .







Vista la deliberazione della Giunta Comunale n° 36 del 2019, esecutiva ai sensi di legge avente ad oggetto : " programmazione triennale del fabbisogno del personale 2019/2021 e del piano annuale delle assunzioni 2019 successivamente modificata con delibera di GM n° 215 del 18.12.2019, con la quale l'Amministrazione ha previsto l'indizione di un avviso pubblico al fine del conferimento di un incarico a tempo parziale e determinato, ai sensi dell'art. 110, comma 1 del D. Lgs n° 267/2000, per un posto di esperto avvocato cat. D1 , a 18 ore settimanali e per un periodo di anni tre dalla stipula del contratto, propagabile fino alla fine del mandato del Sindaco.




Vista la delibera di GM n. 103 del 12.06.2019 avente ad oggetto: " Modifica struttura organizzativa del Comune di Belpasso a decorrere dal 01/07/2019";




Vista la determina del VI settore n.43 del 23.12.2019 esecutiva ai sensi di legge, con la quale è stato approvato il presente avviso ed è stata indetta la procedura selettiva.




RENDE NOTO




Che il Comune di Belpasso intende procedere al conferimento ai sensi dell'art. 110, comma 1 del D. Lgs n° 267/2000, di un posto di esperto avvocato cat. D1, a 18 ore settimanali, per la durata di anni tre, prorogabili fino alla fine del mandato del Sindaco;

Resta impregiudicata la facoltà dell'Amministrazione comunale di revocare l'avviso, di modificarne il contenuto , annullare, sospendere o rinviare lo svolgimento delle attività previste dalla procedura pubblica, in ragione di esigenze attualmente non valutabili nè prevedibili, ovvero in applicazione di sopravvenute disposizioni normative e/o pronunce della magistratura contabile di riduzione della spesa pubblica, ovvero in ragione del rispetto della normativa sul bilancio.




In applicazione dell'art. 57 del D.Lgs n. 165/2001 è garantita la pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro ai sensi della Legge n. 125/91.







CARATTERISTICHE DELLA POSIZIONE E COMPETENZE RICHIESTE




L'unità in argomento dovrà occuparsi del contenzioso del Comune di Belpasso di diritto amministrativo, tributario, civile, penale e diritto del lavoro del quale dovrà seguirne tutte le attività e garantirne il regolare funzionamento, nonchè gestire l'ufficio legale.

Le competenze tecniche richieste sono le seguenti :

conoscenza approfondita della disciplina di funzionamento delle amministrazioni pubbliche e della normativa collegata;

normativa sul pubblico impego , con particolare riferimento alle attribuzioni dei dirigenti e nei comuni che ne sono sprovvisti dei responsabili di posizione organizzativa ed alla gestione delle risorse umane;

conoscenza approfondita della normativa di riferimento sulle attivtà e servizi resi dal Comuni.

Conoscenza approfondita della normativa in materia di diritto amministrativo, diritto processuale amministrativo e diritto tributario, diritto civle e processuale civile, diritto penale e processuale penale e diritto del lavoro;

Completano il profilo, orientamento al risultato, spirito di inizitiva, capacità organizzative e di negoziazione, flessibilità e capacità relazionali.

Il candidato deve dimostrare , inoltre, capacità di gestione delle risorse umane , di leadership , di organizzazione e attitudine al controllo dovendosi relazionare con altri Settori dell'Ente di riferimento e con soggetti esterni.




ART. 1 REQUISITI GENERALI DI PARTECIPAZIONE




Per la partecipazione alla procedura comparativa è richiesto il possesso dei seguenti requisiti :

a) avere un'età non inferiore a diciotto anni e non superiore al limite massimo previsto per il collocamento a riposo per raggiunti limiti di età.

b) essere cittadino italiano o di uno degli Stati dell'Unione Europea , fatte salve le eccezioni di cui al D.P.C.M. n. 174/1994 ( ai sensi dell'art. 38 del D.Lgs n. 165/2001, possono partecipare i familiari dei cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea, non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, purchè titolari del diritto di soggiorno e del diritto di soggiorno permanente ).

N.B. I cittadini degli stati membri dell'U.E. devono possedere, ai fini dell'accesso ai posti della P.A. , i seguenti requisiti:

godere dei diritti civili e politici negli stati di apparteneza;

essere in possesso , fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana , di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini italiani;

avere adeguata cocoscenza della lingua italiana da accertare in sede di svolgimento delle prove d'esame.

c) l'idonietà psicofisica allo svolgimento delle mansioni proprie del posto da ricoprire.

N.B. L'idonietà fisica funzionale allo svolgimento delle mansioni potrà essere accertata con visita medica di controllo prima dell'assunzione.

d) non essere escluso dall'elettorato politico attivo.

e) non aver riportato condanne penali e non procedimenti penali in corso connessi a reati che possono impedire l'instaurarsi e/o il mantenimento del rapporto di impiego con la P.A. , salva l'avvenuta riabilitazione.

f) non essere interdetti dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato.

g) non essere stato destinatario di provvedimenti di licenziamento, destituzione o dispensa dall'impiego presso P.A. per persistente insufficiente rendimento ovvero di decadenza derivante dall'aver conseguito la nomina mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile.

h) avere regolare posizione nei confronti degli obblighi di leva militare (solo per i concorrenti di sesso maschile nati anteriormente al 1986 ).

i) non trovarsi in nessuna delle ipotesi di inconferibilità ed incompatibilità dell'incarico ai sensi del D. Lgs. n. 39/2013.

l) avere conoscenza delle apparecchiature ed applicazioni informatiche piu' diffuse.

m) non essere titolare di un rapporto di lavoro con una P.A. con un contratto superiore al 50 % del tempo pieno.

n) di non aver svolto nei due anni precedenti l'incarico di presidente, amministratore delegato o dirigente ne di aver svolto stabile attività di consulenza in enti di dititto privato regolari o finanziati dal Comune di Belpasso.

o) di non avere svolto in proprio, nel biennio precedente l'instaurazione del rapporto di lavoro con il Comune di Belpasso, attività professionali in proprio, che sono regolate o finanziate o retribuite direttamente dal Comune.

p) assenza di conflitto di interessi in ordine all'esercizio della professione di Avvocato in nome e per conto del Comune di Belpasso in relazione a quanto disposto dal codice deontologico forense.

Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente avviso per la presentazione della domanda di partecipazione e all'atto del conferimento dell'incarico. L'accertamento della mancanza, anche di uno solo, dei requisiti prescritti per la partecipazione e per l'assunzione in servizio comporta, in qualunque tempo, la risoluzione del rapporto di lavoro eventualmente costituito .




ART. 2 REQUISITI SPECIALI DI PARTECIPAZIONE




Possono partecipare alla selezione i candidati in possesso :

di diploma di Laurea Vecchi Ordinamento o Magistrale o Specialistica in Giurisprudenza;

di Abilitazione all'esercizio della professione Forense;

di iscrizione nell'Albo Ordinario degli Avvocati o nell'Elenco Speciale degli avvocati dipendenti da Enti Pubblici da almeno 6 anni continuativi;

di almeno 3 anni di comprovato esercizio professionale alle dipendenze in favore di Enti Pubblici locali nel campo prevalentemente del diritto amministrativo e tributario.

Nel caso in cui il titolo di studio e/o l'Abilitazione professionale siano stati conseguiti all'estero il candidato deve specificare di essere in possesso della dichiarazione, rilasciata dall'Autorità competente, dalla quale risulti che tale titolo è riconosciuto equipollente al titolo di studio e di specializzazione richiesti dal presente Bando .

Qualora l'Abilitazione Professionale sia stata eseguita all'estero, il professionista è tenuto in ogni caso a comprovare l'iscrizione nell'Albo Ordinario degli Avvocati.

I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione alla selezione.




ART. 3 CARATTERISTICHE DELLA POSIZIONE E

COMPETENZE RICHIESTE




Le mansioni da svolgere sono :

svolgimento procedure giudiziarie avanti il Giudice con particolare riferimento al diritto Amm.vo e Tributario oltre al diritto civile, diritto del lavoro e diritto penale;

svolgimento procedure stragiudiziali ( mediazione e negoziazione assistita) nelle materie sopra indicate;

redazione pareri e supporto agli uffici e degli organi politici che necessitano di pareri legali.

Gestione e coordinamento dell'ufficio legale.

L'incarico è conferito per ore 18 settimanali.

Dovrà essere garantito la presenza al Comune nelle seguenti giornate : lunedì dalle ore 08:00 alle ore 14:00, il mercoledi dalle 8 alle 14.00 ed il giovedì dalle ore 13:00 alle ore 19.00.

C'è l'obbligo di timbratura tenedo conto che le timbrature devono comunque essere compatibili con le attività connesse alle udienze.

L'esperto avvocato avrà l'obbligo di fornire riscontro preciso del giorno ed ora in cui sono fissate le udienze fornendone documentazione in merito mediante produzione del verbale d'udienza che deve riguardare esclusivamente gli interessi dell'Ente.

Sussiste l'obbligo di comunicare entro il giorno 20 di ciascun mese l'elenco delle udienze del mese successivo di contenziosi inerenti il Comune di Belpasso.

I candidati portatori di handicap potranno richiedere nella domanda di partecipazione alla presente selezione l'ausilio necessario per partecipare. Al fine di consentire a questo Ente di organizzare i necessari ausili in sede di prova, il candidato dovrà, pena la non fruizione del relativo beneficio, produrre la certificazione comprovante la situazione di handicap accertato ai sensi della L. 104/92 , allegandola alla domanda.




ART. 4 PRESENTAZIONE DOMANDE




Gli interessati , in possesso dei predetti requisiti , possono presentare domanda di ammissione alla selezione entro e non oltre le ore 11:00 del 22 gennaio 2020 .

La domanda , datata e sottoscritta dall'interessato e redatta in carta semplice in conformità al modello A), pubblicato sul sito Internet dell'Ente, deve essere indirizzata a: " Comune di Belpasso , Servizio VI – p.zza Municipio , 95032 Belpasso ", e può essere presentata direttamente al Protocollo Generale dell'Ente, oppure spedita a mezzo raccomandata A/R , ovvero ancora potrà essere trasmessa dall'interessato all'indirizzo PEC : protocollo@pec.comune.belpasso.ct.it , utilizzando documenti informatici in formato pdf sottoscritti digitalmente o cartacei, sottoscritti e scansionati .

Nel caso di invio a mezzo pec, la domanda deve pervenire da un indirizzo pec personale del candidato pena l'esclusione.

La mancata sottoscrizione della domada, così come la mancata sottoscrizione digitale del documento informatico, comporta l'esclusione della procedura.

L'incompletezza di una qualunque dichiarazione prevista nello schema della domanda, comporterà l'esclusione del candidato.

La busta contenente la domanda di partecipazione o l'oggetto della pec dovranno recare la seguente dicitura: " Domanda di partecipazione alla procedura comparativa per la copertura di n. 1 posto di Esperto Avvocato cat. D1 a tempo parziale determinato a h. 18 , ex art. 110 , comma 1, TUEL " .

Agli effetti dell'osservanza del termine stabilito per la presentazione della domanda di partecipazione alla procedura, fa fede :

nel caso di consegna diretta presso gli uffici dell'Amministrazione, la data e l'ora del timbro apposto dall'ufficio protocollo, incaricato di ricevere la documentazione di cui trattasi;

nel caso di invio a mezzo del servizio postale, con raccomandata a.r., la data apposta dall'ufficio protocollo che deve essere anteriore a pari alla data di scadenza del bando. Sarà infatti esclusa la domanda che, pur spedita mediante raccomandata a.r. entro il predetto termine di scadenza del bando, perverrà al protocollo del Comune oltre il medesimo termine di scadenza.

In caso di utilizzo della pec la data e l 'ora di invio del messaggio di consegna.

Le domande presentate fuori termine, saranno escluse.

L'Amministrazione non assume alcuna responsabilità in caso di smarrimento di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato oppure dalla mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, ne per eventuali disguidi postalio telematici o comunque imutabili a fatti di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Alla domanda il candidato deve allegare a pena di esclusione:

a) dettagliato curriculum professionale, datato e sottoscritto, dal quale risultino i requisiti richiesti dal presente Avviso per la partecipazione alla selezione, gli eventuali servizi prestati presso altre Pubbliche Amministrazioni e le funzioni svolte, i requisiti di preparazione, l'esperienza posseduta (con indicazione specifica degli ambiti di attività ), le attitudini e capacità professionali, i percorsi formativi , nonchè ogni altra informazione che il candidato ritenga utile fornire al fine della valutazione della richiesta. La domanda priva di curriculum non sarà presa in esame;

b) fotocopia di un valido documento di riconoscimento;

c) copia polizza assicurativa professionale posseduta;

d) copia del versamento di €. 10,00 sul c/c postale intestato al Comune di Belpasso n 15887953;

e) eventuale certificazione stato di hanticap.










ART. 5 AMMISSIONE DEI CANDIDATI




Dopo la scadenza del termine per la ricezione delle domande, le stesse verranno esaminate dal Resp.le del VI settore coadiuvato dal Vicesegretario comunale. Qualora la documentazione presentata risulta carente o dall'esame del curriculum risulti che il candidato non è in possesso di uno o piu dei requisiti richiesti e previsti per la partecipazione al bando, ovvero nel caso di domanda presentata oltre il termine stabilito, il Resp. del VI settore provvederà d'ufficio ad escludere i candidati dalla procedure di che trattasi.

Verranno inoltre esclusi i candidati :

non in possesso dei requisiti previsti nell'avviso;

la cui domanda sia pervenuta oltre il termine fissato ;

la cui domanda, il curriculum ed ogni altro allegato non siano stati firmati con le modalità sopra descritte;

la domanda priva del curriculum formativo e professionale;

la cui domanda sia stata inviata ad una casella pec diversa da quella indicata nell'avviso, anche se riferibile al Comune di Belpasso ;

la cui domanda sia stata inviata da una casella di posta elettronica certificata non intestata e riferibile esclusivamente al candidato o che sia stata inviata non tramite una posta certificata (sempilice mail);

che non abbiano reso una o piu delle dichiarazioni nello schema di domanda;

Dell'esclusione con la indicazione della relativa motivazione se ne darà comunicazione ai partecipanti mediante la pubblicazione sulla sezione del sito Amministrazione Trasparente – Bandi di Concorso.




ART. 6 SELEZIONE E FORMAZIONE DELL'ELENCO DEI CANDIDATI IDONEI




Dopo la scadenza del termine per la ricezione delle domande , il Resp.le del VI Settore coadiuvato dal Vicesegretario, provvederà alla formazione di un elenco di candidati idonei redigendo una graduatoria provvisoria in base ad una sola valutazione dei titoli (di servizio , di studio, etc.).

Per l'attribuzione dei punteggi si farà applicazione dei seguenti criteri:

A) Valutazione titoli di studio ulteriori alla laurea attinenti sempre le materie finanziarie .

Dottorato di ricerca 3 punti;

master 3 punti;

3 punti per ogni master e per ogni dottorato di ricerca

B) Valutazione titoli di servizio

Avere svolto attività di esperto avvocato presso enti locali : per un periodo superiore ai 5 anni minimi necessari per essere ammessi alla presente procedura con 3 punti per ogni anno di attività fino ad un massimo di 15 punti.

C) Titoli vari

Ulteiori incarichi conferiti formalmente da soggetti pubblici attinenti alle difese in giudizio ed ulteriore attività:

0,20 punto punto per ogni incarico fino ad un massimo di 10 punti;

1 punto per ogni pubblicazione;

0,5 punto per ogni attività formativa, con attestato di superamento degli esami, organizzati dallo Stato e dalla Regione Siciliana o da Enti legalmente riconosciuti.

L'elenco degli idonei, con il relativo punteggio verrà pubblicato sulla sezione del sito del Comune di Belpasso sez. Amministrazione Trasparente – Bandi di Concorso .

Con la stessa modalità verrà comunicata la data, sede ed orario dell'eventuale colloquio ai sensi dell'articolo successivo.

Le comunicazioni effettuate con le modalità indicate nel presente bando hanno valore di notifica a tutti gli effetti di legge.

Sarà pertanto cura dei candidati verificare con questo mezzo l'ammissione alla procedura, la data e l'orario e la sede di svolgimento dell'eventuale colloquio ai sensi del successivo artivolo.

La mancata presentazione dei candicati al colloquio nel giorno, ora e luogo indicati, verrà considerata quale rinuncia.




ART. 7 COLLOQUIO




Il Sindaco ha la facoltà di confermare la graduatoria provvisoria redatta per soli titoli dal responsabile del VI settore coadiuvato dal Vicesegretario Comunale o valutare l'opportunità di effettuare un colloquio con i primi tre classificati in graduatoria, individuando così il candidato cuiattribuire l'incarico temporaneo e part-time.

Il Sindaco, assistito dal Segretario Comunale, il quale svolge le funzioni di verbalizzante, nel corso del colloquio valuterà la conoscenza e l'esperienza posseduta dai candidati nelle materie afferenti all'ordinamento degli Enti Locali, al diritto Amministrativo, al diritto tributario, al diritto civile e processuale civile, al diritto del lavoro ed al diritto penale, al codice dei contratti e alle nozioni di deontologia forense, alla capacità organizzativa necessaria al ruolo da ricoprire, gli aspetti attitudinali e motivazionali anche nella risoluzione di problematiche di casi pratici.

All'esito del colloquio il Sindaco, con giudizio motivato e con attribuzione di un punteggio massimo di 30 punti, individua il soggetto con cui stipulare il contratto di lavoro.

La graduatoria definitiva sarà approvata con atto del resp.le del VI settore e sarà pubblicata nella sezione Amministrazione trasparente bandi di concorso del Comune di Belpasso.

Il colloquio si intende superato con almeno 21/30.

Al termine dei colloqui, la Commissione provvederà a trasmettere al Sindaco i verbali della selezione con la relativa valutazione finale.




ART. 8 ASSUNZIONE




Il candidato individuato dal Sindaco sarà invitato, contestualmente alla comunicazione dell'assunzione, a far pervenire all'Amministrazione, nel termine di trenta giorni decorrenti dall'invio della comunicazione, la documentazione relativa ai requisiti e/o titoli dichiarati nella domanda di partecipazione e nel curriculum, ove non gia prodotti , pena la decadenza dal diritto dell'assunzione.

L'Ente procederà alla verifica delle dichiarazioni effettuate dal candidato vincitore.

Qualora il soggetto da assumere non prenda servizio, senza giustificato motivo, entro il termine stabilito, decadrà dal diritto all'assunzione.

La stipulazione del contratto individuale di lavoro comporta l'accettazione piena, da parte del candidato, di quanto previsto dallo Statuto dei Regolamenti dell'Ente, nonchè del codice di comportamento integrativo approvato dal Comune che sarà sottoscritto unitamente al contratto di lavoro e di quanto previsto nel presente bando.

Il candidato in sede di stipula del contratto di lavoro dovrà dichiarare di non essere titolare di altro rapporto di pubblico impiego superiore alle 18 ore fatto salvo quanto previsto dall'art. 110 , 5 comma e di non trovarsi in alcuna delle ipotesi di incompatibilità previste dal d. Legs 165/ 01 art. 53 e cause di incompatibilità e inconferibilità di cui al d.lgs 39 / 2019, oltre alla assenza di ipotesi di conflitto di interessi.













ART. 9 TRATTAMENTO ECONOMICO E GIURIDICO




Il trattamento economico è stabilito in misura pari a quello previsto per i dipendenti inquadrati nella cat. D1 del vigente CCNL del comparto del personale delle Regioni e delle autonomie locali, nei limiti delle norme contrattualio vigenti, oltre alla tredicesima mensilità, ad eventuali assegni per il nucleo familiare.

Tutti gli emolumenti sopra indicati sono soggetti a trattenute erariali, previdenziali ed assistenziali nella misura prevista dalle vigenti disposizioni.

Le funzioni richiedibili, le responsabilità, le competenze e la disciplina del rapporto di lavoro, sono tutte quelle previste dalla legge e dai vigenti CCNL degli Enti Locali, che si intendono qui richiamati per quanto non diversamente disposto.







ART. 10 INFORMATIVA PRICACY




Ai sensi dell'art. 3 , comma 1 D. Lgs 30 giugno 2003 n° 196 aggiornato con il d.lgs 101/2018 , i dati personali forniti dai candidati nelle domande di partecipazione alla presente selezione saranno raccolti presso l'Ufficio Risorse Umane e utilizzati esclusivamente per le finalità di gestione della procedura di mobilità; saranno trattati , anche successivamente all'eventuale instaurazione del rapporto di lavoro con l'Ufficio preposto, per le finalità inerenti alla gestione del rapporto, mediante trattamento informatico e cartaceo.

Il conferimento dei dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione .

La mancata comunicazione dei dati necessari all'iter procedurale comporterà l'esclusione del candidato.

Ai sensio dell'art. 7 del suddetto D. Lgs. 196/2003 i candidati hanno diritto di accedere ai dati che li riguardano e di chiederne , nel rispetto delle disposizioni e dei termini inerenti la procedura , l'aggiornamnto , la rettifica , l'integrazione , oltre che di chiedere la cancellazione o il blocco di eventuali dati non pertinenti o raccolti in modo non conferme alle norme.

L'interessato puo', altresì, opporsi al trattamento per motivi leggittimi.




ART. 11 INFORMAZIONI GENERALI




Il presente avviso non fa sorgere nei confronti dei paartecipanti alcun diritto all'assunzione presso il Comune di Belpasso che si riserva, a suo insindacabile giudizio, di non dare seguito alla medesima, anche in riferimento all'applicazione di norme o interpretazioni delle stesse, fra cui le disposizioni sul contenimento delle spese di personale e sui vincoli ai contratti di lavoro flessibile.

Il presente avviso costituisce lex specialis della procedura selettiva, pertanto, la partecipazione alla stessa comporta implicitamente l'accettazione, senza riserva alcuna , di tutte le disposizioni ivi contenute.

Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 8 della L. 7 agosto 1990 n. 241 , si informa che il responsabile del procedimento è la dott.ssa Torella Loredana Responsabile del Settore VI del Comune di Belpasso.

Per informazioni circa il presente Avviso , rivolgersi all'Ufficio Risorse Umane tel. 095/4051334 – pec : protocollo@pec.comune.belpasso.ct.it

L' ufficio è aperto al pubblico nei seguenti orari : lunedì, martedì, meroledì dalle ore 08:00 alle ore 14:00 e giovedì dalle ore 16:00 alle ore 19:00.

Il presente viene pubblicato sul sito istituzionale dell'Ente ( www.comune.belpasso.ct.it), all'Albo Pretorio, nonchè nella Sezione Amministrativa trasparente alla voce Bandi di Concorso.




Il Resp.le VI settore

dott.ssa Loredana Torella

 

Documenti :

Dettagli avviso_pubblico_selezione_resp._uff._legale.pdf

Dettagli Modulo_Domanda_partecipazione__all._b.pdf